io

Classe ’83, sono nato e vivo a Teramo dove mi sono laureato con lode in Comunicazione Artistica e Multimediale con una tesi in “Fotografia e documentazione visiva” incentrata sullo studio delle fotografie di famiglia (un estratto è stato pubblicato nel numero 50 della rivista AFT – Archivio Fotografico Toscano link).

La passione per la fotografia nasce qualche anno prima degli studi universitari. Con la mia prima Kodak digitale ho iniziato a capire che attraverso la fotografia era possibile guardare e rappresentare il mondo da altre prospettive. Il singolo gesto diventava eterno, l’attimo si trasformava in esperienza visiva. Più scattavo e più mi documentavo, così ho scoperto la tecnica, l’esposizione, nuovi termini come diaframma o sensibilità ISO. E’ stato un lungo percorso che mi ha portato ad intraprendere un percorso inverso: dal digitale alla pellicola fino al procedimento dello sviluppo. La curiosità è stata la mia prima alleata.

Con gli studi universitari si è perfezionata la tecnica e, soprattutto, la conoscenza della storia della fotografia con tutti i suoi protagonisti. La storia della fotografia ed il suo uso quotidiano sono state la base di partenza della mia tesi che mi ha permesso di studiare e toccare da vicino le foto familiari dense di storia e significato.

Ho lavorato presso l’Università di Teramo come tutor dei laboratori di fotografia e montaggio audio-video. All’Università di Teramo ed in particolare modo ai suoi docenti devo davvero tanto, grazie a loro ho avuto la fortuna di vivere esperienze indimenticabili come tenere una lezione ancor prima della laurea oppure collaborare per un programma radiofonico trasmesso anche dalla RAI.
Dopo aver collaborato con alcuni quotidiani locali e studi fotografici, ho iniziato a dedicarmi, per caso, al settore dei matrimoni oggi parte importante della mia produzione fotografica.